Divertimento

Love Sucks: 10 Songs For People Who Hate Valentine's Day

donna triste che afferra la sua testa

Donna che sembra triste | iStock

Ho già scritto un elenco dei file migliori canzoni d'amore da ascoltare con la tua dolce metà a San Valentino, ma se non hai una dolce metà, se odi l'intera faccenda di San Valentino, o se qualche idiota ha avuto il coraggio di scaricarti subito prima della festa più romantica dell'anno, qui sono 10 canzoni per ribadire il fatto che, la maggior parte delle volte, l'amore fa schifo. Queste canzoni parlano di come l'amore può farti bere, suicidarti, dipingere il mondo di nero o semplicemente abbassare la testa e piangere.

1. 'L'amore è come una bottiglia di gin', I campi magnetici



Questa canzoncina sommessa descrive in modo intelligente la miriade di modi in cui l'amore è come una bottiglia di gin, sia nel bene che nel male. 'Potrebbe farti rimpiangere la tua nascita / o farti girare le ruote nel tuo abito migliore / Costa molto di più di quanto valga / e tuttavia non ci sono sostituti', canta il frontman Stephen Merritt in una melodia apparentemente allegra.

2. 'Love Sick', Bob Dylan

Questa inquietante introduzione al 1997 Tempo fuori di testa suona come l'incarnazione di Halloween. 'Sono stanco dell'amore / vorrei non averti mai incontrato', ringhia Bob Dylan sopra un organo staccato. L'album, che è pieno di canzoni torturate su quanto sia orribile l'amore, ha vinto l'album dell'anno ai Grammy di quell'anno, dove Dylan ha suonato 'Love Sick' in una performance che ti farà venire i peli sulla nuca in piedi. 'I miei piedi sono così stanchi / il mio cervello è così cablato / e le nuvole stanno piangendo', canta Dylan del cammino post-apocalittico che intraprende nel tentativo di purificare la sua mente da un amore velenoso.

3. 'Paint It Black', The Rolling Stones

film e serie tv di rick fox

'Vedo un arcobaleno e voglio dipingerlo di nero', canta Mick Jagger sopra il riff di sitar di Brian Jones. La canzone parlava presumibilmente di un funerale a cui Mick Jagger era stato testimone, ma chi non vorrebbe innaffiare tutto ciò che è colorato con vernice nera quando ha il cuore spezzato? Registrato per il 1966 Aftermath , Questo Pietre rotolanti è un inno gotico e un'ode al crepacuore, romantico o meno.

4. 'Scatola a forma di cuore', Nirvana

'Sono stato rinchiuso nella tua scatola a forma di cuore per settimane', canta Kurt Cobain in questo racconto della natura intrappolata dell'amore ossessivo, che, come la maggior parte del 1993 In Utero, è pieno di immagini mediche e fetali. Essere intrappolato nella fossa di catrame che è l'amore fa sì che Cobain decida di diventare un parassita del suo amante, scegliendo alla fine di strisciare di nuovo nel suo grembo piuttosto che tentare una fuga impossibile. 'Butta giù il tuo cappio ombelicale così posso risalire subito', dice.

5. 'Non sull'amore', Fiona Apple

Onestamente, potresti mettere su quasi tutti gli album di Fiona Apple e trovare una perfetta canzone di miseria post-rottura, ma 2005's Macchina straordinaria è l'epitome delle terribili cronache della rottura di Apple. “Qual è questa postura che devo fissare? / Questo è quello che ha detto quando ero seduto dritto ', è solo un distico velenoso da questa canzone sputa bile sulla tendenza di Apple ad essere più brava a innamorarsi che a innamorarsi.

6. 'Back to Black', Amy Winehouse

Winehouse's Ritorno al nero L'album è stato notoriamente scritto durante i pochi mesi in cui lei e il suo futuro marito, Blake, si sono lasciati. L'album e in particolare questa canzone sono diventati più strazianti all'indomani della sua morte, poiché ha adempiuto la sua stessa profezia che non sarebbe mai stata in grado di vivere senza il suo amato Blake. Nel video musicale vediamo Amy partecipare al suo funerale, un funerale che, ovviamente, sarebbe accaduto davvero solo un paio d'anni dopo. 'Ci siamo salutati solo a parole / sono morto cento volte', si lamenta Winehouse.

7. 'You Are My Sunshine', tradizionale

Pensavi che questa fosse una dolce piccola canzone d'amore, qualcosa che tua madre potrebbe aver cantato per te come una ninna nanna? Ebbene, il ritornello è ingannevole. Ascolta i versi e troverai questa canzone popolare tradizionale - che è stata registrata dalla Famiglia Carter, Johnny Cash e molti altri - è narrata da qualcuno che implora l'amore della propria vita di non lasciarli per qualcun altro. L'allegro ritornello si trasforma in un doloroso lamento nel contesto delle strofe strazianti. 'Ma se mi lasci e ami un altro / Un giorno te ne pentirai', avverte la canzone prima di lanciarsi nella supplica lamentosa del noto ritornello.

8. 'Sono così solo che potrei piangere', Hank Williams

Lo Shakespeare montanaro è il maestro della canzone del crepacuore e 'I'm So Lonesome I Could Cry' è la canzone del crepacuore che accompagna tutte le canzoni del crepacuore. Scritto per la prima volta da Williams nel 1949, è uno dei tanti lamenti scritti su sua moglie, Audrey. La canzone da allora è stata interpretata da una pletora di musicisti e non ha perso nulla del suo potere. 'Il silenzio di una stella cadente / illumina un cielo viola / Mentre mi chiedo dove sei / Sono così solo che potrei piangere', geme Williams nei testi che mostrano come ha ottenuto il suo soprannome.

9. 'Cocaine Blues', Johnny Cash

dove è andata al college Scottie Pippen?

Ovviamente, la morale di questa canzone è che dovresti 'licenziare quel whisky / e lasciare che la cocaina sia', ma il narratore non avrebbe dovuto uccidere il suo miele e fare una piega in primo luogo se lei non lo avesse fatto. Lo stavo tradendo. 'Pensavo di essere suo padre, ma lei ne aveva altri cinque', ringhia Cash prima di gemere sulla forca, 'Non posso dimenticare il giorno in cui ho sparato a quella puttana cattiva.' È la fantasia di vendetta a farli finire tutti, resa ancora più potente dal fatto che è stata cantata davanti a un gremito di prigionieri a Folsom, che potrebbero aver sparato alle loro puttane.

10. 'Bang Bang (My Baby Shot Me Down)', Nancy Sinatra

Questo è stato originariamente scritto da Sonny Bono ed è stato un grande successo per Cher, ma Nancy Sinatra lo ha rallentato e ha aumentato il fattore di creep con quella linea di chitarra viscida. Questa canzone è stata in gran parte dimenticata fino a quando Quentin Tarantino non l'ha usata per i titoli di coda in Kill Bill Vol. 1 . 'Non ha nemmeno detto addio / Non si è preso il tempo di mentire / Bang, bang mi ha sparato', canta Sinatra di essere stato abbandonato da un amore d'infanzia.

Check-out Il cheat sheet su Facebook!